Cosmic Cosmic Cosmic

10 Ottobre 2022 - Martina Bozzoli

Gen Alpha: i veri nativi digitali

clock Tempo di lettura: 4 min

GEN ALPHA
SOCIAL
TIKTOK

Gen Alpha: i veri nativi digitali

La Gen Alpha è la generazione successiva alla Gen Z e attualmente comprende tutti i ragazzi nati dal 2010 (anno in cui è stato lanciato il primo iPad) in poi. 

Sono loro, infatti, appena dopo la Generazione Zeta, a meritare davvero il nome di “nativi digitali”. I ragazzi della Generazione Alpha sono solitamente i figli dei Millennial. Per loro non è mai esistito un mondo privo di tecnologia, e in questa vivono le loro primissime interazioni, i giochi e l’apprendimento. A chiamarli così è stato il futurista e demografo Mark McCrindle, che ha dato inizio alla ricerca in Australia. L’alfabeto, dopo la Gen Z, sembrava finito. Allora, gli studiosi hanno deciso di ricominciare con le lettere greche. Gli altri nomi proposti sono stati: Gen Tech, Net Tech, Glass Generation, poiché tengono sempre le dita sullo schermo di qualche dispositivo. Secondo l'ultimo rapporto dell'azienda McCrindle, entro il 2025 questa generazione conterà più di due miliardi di persone, arrivando ad essere la più numerosa della storia. 

L'impatto della pandemia

Gli eventi che hanno caratterizzato negli ultimi due anni il mondo in cui viviamo hanno influenzato il modo di vivere di tutti, ma anche soprattutto della Gen Alpha. Questa generazione di giovani è stata ufficiosamente soprannominata "Gen C", come Generazione COVID, per quanto le loro vite siano state e saranno in futuro modellate da questa pandemia. I controlli dei genitori, le restrizioni sull'età dei social media e una pandemia globale hanno tenuto nascosta la Gen Alpha, che però sta rapidamente raggiungendo il suo pieno potenziale.

L'impatto del COVID - economico, sociale, educativo e psicologico - lascerà segni duraturi su questa nuova generazione. I ricercatori prevedono che le conseguenze saranno un maggior valore della famiglia, l'ammirazione per i "supereroi di tutti i giorni" e il lavoro da casa come uno stile di vita normale. Saranno una generazione più creativa e resiliente grazie alle dure sfide che hanno vissuto fin da giovanissimi. Solo in questo momento i bambini e ragazzi della generazione Alpha stanno ricominciando a vivere il mondo reale, e hanno un’immensa voglia di imparare e di essere coinvolti in attività interattive. 

Il ruolo e gli effetti della tecnologia

La Gen Alpha è fortemente influenzata dalla tecnologia e dai creators della Gen Z, ma ciò che la distingue dalle precedenti generazioni è che mentre prima la tecnologia veniva usata, d’ora in poi viene vissuta. I bambini di oggi non usano i dispositivi, ma li considerano parte integrante della loro esistenza. 

Il fatto che questa generazione sia cresciuta a contatto con gli schermi non è un aspetto totalmente negativo. Sebbene questo comporti una profonda esposizione ai problemi che affliggono il mondo, la Gen Alpha utilizza la tecnologia come un'opportunità per affacciarsi sul mondo e inglobare nuove idee e culture. Questa nuova generazione ha una grande fiducia nel futuro e un’altrettanto grande volontà di cambiarlo in meglio.  

Il rapporto dei bambini con la tecnologia deve essere costruttivo. Il gioco abilitato dalla tecnologia può aumentare la connettività, facilitare la comunità e sviluppare competenze sociali e globali. La tecnologia offre ai bambini anche l'opportunità di agire. La Gen Alpha utilizza i videogiochi fin dalla più tenera età e questo ha un impatto sulla loro mentalità in termini di partecipazione attiva alle soluzioni. Questi bambini si sentono autorizzati ad agire perché la tecnologia glielo consente, sono più informati riguardo a tutto quello che succede nel mondo rispetto ad ogni generazione passata. 

Per i più piccoli, quindi, il rapporto con la tecnologia si basa su un utilizzo perlopiù ludico e a scopo d’intrattenimento. La maggior parte di loro, il 90%, si limita a utilizzare Youtube per guardare film, video, cartoni animati, serie, o per giocare ai videogiochi. I ragazzi più grandi, invece, prediligono soprattutto attività come chattare su WhatsApp o usufruire di social media come TikTok e Instagram. Dal 2019, l’utenza di TikTok è aumentata del 35%. Gli utenti della Gen Alpha, infatti, sono assidui frequentatori di questo canale, ma non solo, essi creano anche numerosi contenuti video seguendo i trend della piattaforma, che fanno di loro dei veri e propri creator content. 

In generale, si può affermare che i canali preferiti della Gen Alpha sono YouTube e TikTok, utilizzati rispettivamente dal 63% e dal 53% della giovane popolazione. 

La Gen Alpha e la Social Responsibility 

I ragazzi che fanno parte della Gen Apha vogliono e sentono la necessità di parlare e confrontarsi riguardo le questioni sociali. Si preoccupano dei senzatetto e dei rifugiati e sono sensibili a tematiche sociali come l'inclusività, la salute fisica e mentale, il cambiamento climatico, la sostenibilità e il rispetto per il pianeta; poiché sentono la profonda responsabilità di riparare ai danni delle generazioni passate. Oltre il 90% degli “Alpha” si preoccupa della crisi climatica e quasi il 40% agisce per la sostenibilità, e partecipa alla raccolta differenziata. In quanto alle relazioni, l’85% ha amici di entrambi i sessi e il 33% anche di altre etnie. Grazie alla maggior consapevolezza che hanno del mondo che li circonda, i bambini di questa generazione cresceranno e agiranno molto più in fretta. 

I consumatori del presente e del futuro: guida per i marketers

La Gen Alpha è la più grande generazione di futuri consumatori. Sebbene assomiglino alla Gen Z sotto molti aspetti, le loro esperienze uniche hanno influenzato il modo in cui vedono il mondo e ciò che si aspettano da esso. La Gen Z potrebbe aver rubato la scena ai suoi predecessori Millennial, ma questa generazione ancora più recente sta silenziosamente prendendo il sopravvento. E sarebbe un grande errore sottovalutarla. Nonostante la Gen Alpha non abbia ancora un’età tale da compiere personalmente acquisti o da poter essere considerata una classe di consumatori; sembra avere un ruolo non trascurabile nelle scelte di consumo di genitori e parenti. Nel 65% delle famiglie, percentuale che è ancora più alta negli USA, i bambini tra i 4 e i 9 anni sono tra i principali decisori degli acquisti all’interno della famiglia. Essi sono in grado, con le loro abitudini e preferenze, di influenzare le compere di genitori e parenti. Inoltre, le statistiche mostrano che un terzo dei genitori italiani dichiara che i propri figli preferiscono i gadget tecnologici agli altri giocattoli; e addirittura che, al momento di acquistare un dispositivo, dal semplice televisore allo smartphone di ultima generazione, un genitore su quattro chiede consiglio al proprio figlio piccolo. 

I ragazzi Alpha sono i consumatori adulti del futuro, e spesso e volentieri sono loro a orientare i propri genitori nella scelta degli acquisti. Per questo motivo, i brand che vogliono attirare l’attenzione di questa giovanissima fascia di consumatori devono cercare di stabilire un legame con loro fin dai primi anni di vita. 

Martina Bozzoli

Social Media Specialist

Potrebbe interessarti anche...

01 luglio 2022 - Alice Bozzoli

Cosa dice l'ascesa di TikTok sulla Generazione Z

Vuoi comunicare con la Generazione Z? TikTok è il posto giusto. Cosa amano i giovani della piattaforma e cosa ci racconta questo di loro. Ecco tutto ciò che devi sapere!